EnglishFrenchGerman
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Sentiero M14

Sentiero M14

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_gesso/m14.jsp
All'estremità meridionale del Pra del Rasur, presso la sede del diruto Gias del Vei del Bouc sottano (1437 m) dove termina la carrareccia ex militare proveniente dalle Palazzine ex Reali di S. Giacomo d'Entracque (1250 m), partono due mulattiere. A destra la M13 per il Rifugio Pagarì. A sinistra la mulattiera M14 che, oltre un boschetto di faggi, inizia una lunga serie di tornanti, dapprima sulla destra orografica della Valle di Monte Colombo, poi avvicinandosi alla gola ove scende lo spumeggiante emissario del Lago del Vei del Bouc. Nella parte alta della gola la mulattiera M14 dirama a destra (2027 m) il tronco M14b che sale all'ex imposta di caccia della Cima del Tor (2416 m), quindi sbuca sull'aperta conca sede del Gias soprano (2056 m) e del Lago del Vei del Bouc (2042 m). Poco oltre il diruto gias, il sentiero M14 stacca a sinistra (c. 2100 m) il tronco M19 per il Passo di Monte Carbonè, poi si allunga diagonalmente verso levante a mezza costa sempre sulla destra orografica della valle raggiungendo, presso un piccolo ricovero ex militare, lo spartiacque Sabbione-Vei del Bouc, inciso dal colle omonimo (2620 m), punto d'arrivo dei sentieri M23 e M23b.
AddThis Social Bookmark Button