EnglishFrenchGerman
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Sentiero U25

Sentiero U25

Ponte Pelvo - Vallone Camosciera - Colle Sagneres

Note tecniche

  • Partenza: 1760 m
  • Arrivo: 2894 m
  • Dislivello: 1134 m
  • Sviluppo: 4440 m

Poco oltre il ponte Pelvo, abbandonato a sinistra l'itinerario U24 che sale al Colle Bicocca, il sentiero U25 ritorna definitivamente sulla sinistra orografica del Vallone Camosciera per risalirlo verso meridione su chine pascolive. Dopo un buon tratto tra rododendri e ontani il sentiero supera serpeggiando la balza rinserrata ai lati dalla Rocca dei Strecc e dalla Costa Sturana. Poi, presso i 2200 m, si biforca. Il ramo sinistro si inerpica tortuoso tra pietrame nell'appartata Valle Camoscieretta, alla base del versante occidentale del Pelvo d'Elva. L'itinerario U25 continua lungo il tronco che prosegue nel vallone principale, molto selvaggio e pietroso. Raggiunta la parte sommitale del Vallone Camosciera, dove a circa 2600 m si trovava un'antica miniera, il sentiero supera lo strappo terminale lungo il grande canalone di pietrame rossastro che scende dallo spartiacque Varaita-Maira. Qui, leggermente a ponente del Pic delle Sagneres, si apre il colle omonimo (2894 m IGM). Dal valico è possibile scendere a Elva (T5), ad Acceglio (T10), a San Michele di Prazzo (T7) e al Colle Bicocca (T6).


AddThis Social Bookmark Button