EnglishFrenchGerman
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Sentiero H9

Meschie (ponte 1177 m) - Sella Morteis - Monte Besimauda

Note tecniche

  • Partenza: 1177 m
  • Arrivo: 2231 m
  • Dislivello: 1055 m
  • Sviluppo: 4200 m

Dalla borgata Pradeboni (868 m, frazione di Peveragno) una rotabile in parte asfaltata sale attraverso poggi e radure ai Tetti Marro (1005 m) e con tortuoso percorso raggiunge il ripiano ove si apre la radura dell'area turistica delle Meschie (1100 m). La strada prosegue più accidentata e con lunghi tornanti nell'abetaia fino alla Sella Morteis (1470 m). Il sentiero H9 si stacca dalla rotabile subito dopo il ponte sul Rio Grosso (1177 m) e raggiunge lo stesso valico, nei cui pressi sorge il rinnovato Gias Morteis I (1482 m, fontana), che la via supera elevandosi con un nuovo tornante per doppiare il costone erboso nei pressi della Cima Praviné. Qui dalla strada evidenti tracce salgono sul costone, che più in alto prende il nome di Costa della Mula. Il sentiero H9 passa nei pressi del nuovo Gias Soprano del Praviné (1825 m) e prosegue sul panoramico costone. In prossimità della vetta della Besimauda, il sentierino si fa strada tra sempre più frequenti affioramenti rocciosi per poi sparire tra i grandi massi accatastati che formano la base della cima del monte, che è raggiungibile con una divertente arrampicata (2231 m). La panoramica vetta è toccata anche dal sentierino L17 proveniente da Fontana Cappa.

AddThis Social Bookmark Button