EnglishFrenchGerman

Sei in:

Home Le Valli Valle Stura
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Valle Stura

Valle Stura

liLa Valle Stura di Demonte, da Borgo San Dalmazzo al Colle della Maddalena (Col de Larche) si sviluppa per circa 65 km. Da secoli costituisce una via di transito fra la pianura piemontese e l'alta Provenza. Questa lunga valle si articola in numerosi valloni laterali come quelli dell'Arma, di Rio Freddo, dei Bagni di Vinadio, di Pontebernardo e del Piz. Il laterale vallone di S. Anna costituisce una secondaria via di transito verso il Nizzardo attraverso il valico del Colle della Lombarda a 2351 m di quota. Esistono poi altri storici passaggi transfrontalieri percorsi da mulattiere, un tempo frequentati da mercanti, pellegrini, contrabbandieri, emigranti o soldati e oggi dagli escursionisti. Tra questi ricordiamo il Colle del Puriac, il Colle di S. Anna, il valico di Collalunga. Coronano la valle, che appartiene per il versante sinistro alle Cozie meridionali e per quello destro alle Alpi Marittime, numerose vette che si avvicinano ai tremila metri (Becco Alto d'Ischiatòr, Vallonetto, Becco Alto del Piz, Testa dell'Ubac) ma solo due superano di poco tale quota: il Tenibres (3031 m) e il Corborant (3010 m). I rifugi alpini si concentrano nell'area montuosa appartenente alle Alpi Marittime e quelli gestiti sono tre: il Migliorero, il nuovo Malinvern-Città di Ceva e il rinnovato De Alexandris-Foches al Làus.
liGalleria immagini Valle Stura

  • Filtra
  • Cerca
  Nome Descrizione
Sentiero P26
Sentiero P26

Gias dell'Ischiatòr - Rifugio Migliorero - Passo Ischiatòr

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p26.jsp
Dai casolari di Besmorello (1451 m), la rotabile a fondo naturale sale con qualche tornante nel lariceto sulla destra orografica del Vallone dell'Ischiatòr 
Sentiero P27
Sentiero P27

Rifugio Migliorero - Passo di Rostagno - Rifugio Zanotti

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p27.jsp
Presso il Rifugio Migliorero (2094 m), sulla sponda del Lago Inferiore dell'Ischiatòr (2064 m), si stacca il sentiero P27, 
Sentiero P28
Sentiero P28

Piano della Regina - Monte Ciaval - Colletta Bernarda

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p28.jsp
Dal Piano della Regina (1468 m) una pista forestale percorre verso S il pianoro fino a inoltrarsi nel Vallone del Ciaval, risalendolo a strette serpentine sulla sinistra orografica tra pini e larici.
Sentiero P30
Sentiero P30

Rifugio Talarico - Passo Sottano delle Scolettas - Rifugio Zanotti

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p30.jsp
La carrareccia proveniente da Pontebernardo (1312 m) termina il suo corso all'estremità meridionale dei Prati del Vallone, sede del Rifugio Alfredo Talarico (c. 1720 m) 
Sentiero P31
Sentiero P31

Rifugio Talarico - Passo di Vens

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p31.jsp
All'estremità meridionale dei Prati del Vallone, ove hanno sede il Rifugio Alfredo Talarico (c. 1720 m) e altri fabbricati (v. P30), prosegue una pista sterrata che,
Sentiero P29
Sentiero P29

Gias del Piz - Lago Mongioia - Passo di Tenìbres

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p29.jsp
Poco a monte del Gias del Piz (2042 m), dalla carrareccia che da Pietraporzio sale verso il Passo Sottano delle Scolettas (sentiero P30), a 2075 m
Sentiero P32
Sentiero P32

Vallone di Pontebernardo (Bivio P31) - Colle Panieris - Passo Morgon

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p32.jsp
Dal bivio a quota 1890 m, dove inizia il sentiero P31, la sterrata proveniente dai Prati del Vallone (Rif. A. Talarico, c. 1720 m) 
Sentiero P33
Sentiero P33

Ferriere - Colle di Stau - Rifugio Talarico

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p33.jsp
Da Ferriere (1888 m) la mulattiera P33 scende ad attraversare su ponticello (1863 m) il rio omonimo, oltre il quale prosegue con ampio semicerchio da N verso S,
Sentiero P34
Sentiero P34

Sambuco - Vallone della Madonna - Colle Valcavera

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p34.jsp
Da Sambuco (1184 m) una stradina passa per una segheria, s'inoltra sulla destra orografica del Vallone della Madonna e, presso un primo ponticello, 
Sentiero P35
Sentiero P35

S.S. 21 - Colle di Servagno - rotabile ex militare della Gardetta

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p35.jsp
Dalla strada statale n. 21, a 1450 m circa, dopo i due tornanti a monte della galleria delle Barricate, inizia il sentiero P35 che sale ai casolari di Serre di Servagno (1496 m), 
Sentiero P36
Sentiero P36

Vallone del Rio Servagno (Bivio P35) - Lago Oserot - Colle Oserot

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p36.jsp
Dalla biforcazione a quota 2100 m del sentiero P35, che da Serre di Servagno sale al colle omonimo, prosegue verso N il tronco P36, che serpeggia fino a sbucare nella conca pascoliva detta Fonda Oserot, 
Sentiero P37
Sentiero P37

Bersezio - Bassa di Terra Rossa - Colle Oserot (Bivio P36)

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p37.jsp
Da Bersezio (1624 m) la mulattiera P37 prende origine alle spalle dell'abitato, su china terrazzata, e raggiunge verso N la Gorgia della Madonna. Presso una cava di pietrisco (1725 m), 
Sentiero P38
Sentiero P38

Castello di Pietraporzio - Colle della Montagnetta - Vallone del Rio Servagno (Bivio P35)

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p38.jsp
Da Castello di Pietraporzio (1338 m) una strada in terra battuta prende quota nel bosco con qualche tornante per terminare presso un ex fabbricato militare (1524 m).
Sentiero P39
Sentiero P39

Ferriere - Bassa di Colombart

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p39.jsp
Dai caratteristici e raccolti casolari di Ferriere (1888 m) la mulattiera P39 si allunga verso ponente sulla sinistra orografica dell'aperta conca pascoliva sino a incontrare il corso d'acqua del Rio di Ferriere, 
Sentiero P40
Sentiero P40

Colle Incianao - Bassa di Colombart - Colle di Puriac

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p40.jsp
Dal Colle Incianao (2292 m), punto d'arrivo della seggiovia e di una sterrata proveniente da Bersezio, l'ampia mulattiera entra nell'aperta conca Andelplan