EnglishFrenchGerman

Sei in:

Home Le Valli Valle Stura
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Valle Stura

Valle Stura

liLa Valle Stura di Demonte, da Borgo San Dalmazzo al Colle della Maddalena (Col de Larche) si sviluppa per circa 65 km. Da secoli costituisce una via di transito fra la pianura piemontese e l'alta Provenza. Questa lunga valle si articola in numerosi valloni laterali come quelli dell'Arma, di Rio Freddo, dei Bagni di Vinadio, di Pontebernardo e del Piz. Il laterale vallone di S. Anna costituisce una secondaria via di transito verso il Nizzardo attraverso il valico del Colle della Lombarda a 2351 m di quota. Esistono poi altri storici passaggi transfrontalieri percorsi da mulattiere, un tempo frequentati da mercanti, pellegrini, contrabbandieri, emigranti o soldati e oggi dagli escursionisti. Tra questi ricordiamo il Colle del Puriac, il Colle di S. Anna, il valico di Collalunga. Coronano la valle, che appartiene per il versante sinistro alle Cozie meridionali e per quello destro alle Alpi Marittime, numerose vette che si avvicinano ai tremila metri (Becco Alto d'Ischiatòr, Vallonetto, Becco Alto del Piz, Testa dell'Ubac) ma solo due superano di poco tale quota: il Tenibres (3031 m) e il Corborant (3010 m). I rifugi alpini si concentrano nell'area montuosa appartenente alle Alpi Marittime e quelli gestiti sono tre: il Migliorero, il nuovo Malinvern-Città di Ceva e il rinnovato De Alexandris-Foches al Làus.
liGalleria immagini Valle Stura

  • Filtra
  • Cerca
  Nome Descrizione
Sentiero P61
Sentiero P61

Strada di Rio Freddo - Punta Ciarnièr

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p61.jsp
Pochi metri oltre la fontanina detta del Bes (1063 m), sulla strada di Rio Freddo inizia sulla destra la vecchia mulattiera ex militare, che s'inerpica serpeggiando prevalentemente verso SO 
Sentiero P62
Sentiero P62

Murenz - Becco Rosso - Prati di S. Lorenzo (Bivio P33)

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p62.jsp
Da Murenz (1567 m), al termine della strada che sale da Pontebernardo, una carrareccia porta nella retrostante conca erbosa, dove si sdoppia. Il tronco di sinistra P62 e GTA 
Sentiero P63
Sentiero P63

Conca di Collalunga (Bivio P22) - Colle di Seccia - Rifugio del Làus

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p63.jsp
All'inizio dell'aperta conca alla base del Pas de Colle Longue, dal sentiero P22 si stacca a destra (2423 m) il tronco P63 che, oltre i due Lacs de Colle Longue (2429 m e 2437 m) sale verso NO 
Sentiero P64
Sentiero P64

Aisone - Punte Chiavardine - Madonna del Pino (Demonte)

Note Tecniche: http://montagna.provincia.cuneo.it/sentieri_alpini/valle_stura/p64.jsp
Dalla strada statale di fondovalle, dopo l'abitato di Aisone, a destra (palina) una strada sterrata sale ai casolari Piron (1028 m).