EnglishFrenchGerman

Sei in:

Home Le Valli Valle Vermenagna
Messaggio
  • Privacy Direttive Cookies

    Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo..

    Leggi normativa

Valle Vermenagna

Valle Vermenagna

liLa Valle Vermenagna si sviluppa con orientamento nord-sud da Borgo S. Dalmazzo allo spartiacque del Colle di Tenda per una ventina di chilometri. Questo valico (1871 m) rappresenta il convenzionale punto di divisione tra le Alpi Liguri e quelle Marittime. Il versante orografico sinistro della valle appartiene a quest'ultimo settore alpino mentre quello destro, costituito praticamente dalla lunga dorsale della Bisalta, fa già parte delle Alpi Liguri. La Valle presenta un'unica rilevante diramazione secondaria costituita dalla Val Grande di Vernante, la cui parte superiore è inserita nell'area del Parco naturale delle Alpi Marittime come Riserva naturale del bosco e dei laghi di Palanfrè. La vetta più elevata è costituita dalla Rocca dell'Abisso (2755 m). Il versante che appartiene alle Alpi Liguri è dominato dalla Cima della Fascia (2495 m) e dalle cime che costituiscono la lunga dorsale della Bisalta (Cima Pittè 2175 m, Cima la Motta 2285 m, Bric Costa Rossa 2404 m). In Valle Vermenagna non esistono rifugi alpini in quota e le principali strutture ricettive di tipo escursionistico sono costituite dai posti tappa della GTA di Limonetto e di Palanfrè.
liGalleria immagini Valle Vermenagna

  • Filtra
  • Cerca
  Nome Descrizione
Sentiero L14
Sentiero L14

L14 Limonetto - Prati di San Lorenzo - Colle di Tenda

All'inizio dell'abitato di Limonetto, a c. 1280 m, dalla strada provinciale inizia sulla sinistra un'ampia mulattiera (la "Via Romana") 
Sentiero L12
Sentiero L12

Ciabot di Pedù (Limonetto) - Passo Ciotto Mièn - Lago degli Alberghi - Vallone degli Alberghi (Bivio L7)

Poco oltre il Ciabot di Pedù (1679 m), presso il termine della carrareccia che sale da Limonetto, si stacca il sentiero L12 (e GTA) che sale lentamente verso ponente sul fondo pascolivo di Pian Madoro, passa presso un diruto gias (1875 m), quindi stacca lateralmente, a c. 1900 m, i sentieri L23 per il Lago dell'Oro e L28 per il Passo delle Giosolette.
Sentiero L2
Sentiero L2

L2 Tetto Fantini sottano (Robilante) - Cappella Madonna delle Piagge

Nei pressi del Tetto Fantini sottano (c. 1050 m), al termine della stradina sterrata proveniente da Robilante (686 m), prosegue un'ampia mulattiera, che lascia a sinistra Tetto Fantini
Sentiero L5
Sentiero L5

L5 Tetti Sofranin (Vernante) - Tetto Cersè

Dai Tetti Sofranin (c. 975 m), al termine della stradina proveniente da Vernante (785 m), continua la mulattiera L5, che si allunga verso ponente sulla sinistra orografica del Vallone Secco,
Sentiero L6
Sentiero L6

L6 Bivio Gias del Chiot (Palanfrè) - Colle della Garbella

Dalla carrareccia che da Palanfré (1379 m) porta al Gias Garbella, poco oltre il bivio L22 per il Gias del Chiot e Pian Colombo, a circa 1600 m, si stacca a sinistra il sentiero L6 (GTA)
Sentiero L7
Sentiero L7

L7 Palanfrè - Passo della Mena (o Colle Frisson)

Poco a monte dei casolari di Palanfré (1379 m), dalla carrareccia che sale al Gias della Garbella (v. L6 e L22), origina a sinistra, presso il primo tornante, la mulattiera L7
Sentiero L8
Sentiero L8 L8 Tetto Croce (Vernante) - Passo Ceresola - Cima la Motta - Bric Costa Rossa

Poco oltre Tetto Croce dalla strada che da Vernante, passando presso i ruderi del Castello Lascaris, s'inerpica sul versante destro orografico della Valle Vermenagna, a circa 1100 m, inizia la mulattiera L8.


Sentiero L9
Sentiero L9

L9 Tetti Ziton (Limone Piemonte) - Colle Arpiola - Maire Tempie - Molino Renetta

Al termine della stradina che dalla S.S. 20 del Colle di Tenda, a monte di Limone Piemonte, raggiunge e termina ai Tetti Ziton (1251 m), una sterrata sale alle spalle dei casolari fino a incrociare la vicina mulattiera proveniente direttamente da Limone Piemonte.

Sentiero L10
Sentiero L10

L10 Casali Giociet (Limone Piemonte) - Costa Testette - Cima Pittè (Bivio L11)

Dai Casali Giociet (1120 m), al termine della stradina proveniente della S.S. 20 di fondovalle (c. 2 km a valle di Limone Piemonte), inizia l'ampia mulattiera L10, che prende quota nel bosco con alcuni tornanti, passa a monte dei Casali Barat (1271 m) e raggiunge i Casali Ciocca (1381 m).

Sentiero L11
Sentiero L11

L11 Tetti Almellina (Limone Piemonte) - Colletto Mirauda - Colla Piana - Cima la Motta (Bivio L8)

Al termine della carrareccia che da Limone Piemonte sale ai Tetti Almellina (1360 m) prosegue la mulattiera L11, che con una serie di tornanti si porta, a quota 1526 m, sul costone tra i valloncelli Almellina e Sottana.

Sentiero L12
Sentiero L12

L12 Ciabot di Pedù (Limonetto) - Passo Ciotto Mièn - Lago degli Alberghi - Vallone degli Alberghi (Bivio L7)

Poco oltre il Ciabot di Pedù (1679 m), presso il termine della carrareccia che sale da Limonetto, si stacca il sentiero L12 (e GTA) che sale lentamente verso ponente sul fondo pascolivo di Pian Madoro, passa presso un diruto gias (1875 m), quindi stacca lateralmente, a c. 1900 m, i sentieri L23 per il Lago dell'Oro e L28 per il Passo delle Giosolette.

Sentiero L13
Sentiero L13

L13 Gias Prati della Chiesa (Limonetto) - Bassa Sovrana di Margheria

Sul ripiano pascolivo al termine della sterrata proveniente da Limonetto (stazione della seggiovia S. Lorenzo), presso il bel Gias Prati della Chiesa (1654 m)della Pera, 2079 m).

Sentiero L15
Sentiero L15

L15 Maire Rocca Rossa (Limone Piemonte) - Vallone di San Giovanni - Colletto Campanino

Presso le Maire Rocca Rossa (1396 m), al termine della carrareccia proveniente da Limone Piemonte, prosegue una mulattiera sulla sinistra orografica della Valle S. Giovanni, che stacca alcune diramazioni secondarie e raggiunge le Maire Valletta (1529 m).

Sentiero L22
Sentiero L22

L22 Gias del Chiot (Palanfré) - Pian Colombo

Dal Gias del Chiot, sede di un casotto della Riserva Naturale di Palanfré (c. 1610 m), dove termina il tronco che si stacca dalla carrareccia Palanfré-Gias Garbella (v. L6), inizia l'ampia mulattiera L22.

Sentiero L23
Sentiero L23

L23 Pian Madoro (Bivio L12) - Passo del Diavolo - Lago dell'Oro

A circa 1900 m, a monte del Ciabot di Pedù, dal sentiero L12 che sale al Passo Ciotto Mièn si stacca a sinistra il tronco L23 che, oltre il Pian Madoro, sale verso meridione e scavalca il costone (c. 2010 m) a NE della cima E del Monte Chiamossero.